PRODUZIONI | CORPORATE COMMUNICATION | info@startcinema.it
START CINEMA PRODUZIONIDEM DIKK AFRICA - AFRICA ANDATA E RITORNO

Tra i 36 progetti finanziati da “Migrarti – Cinema” MiBACT , su 137 arrivati, si è aggiudicato il bando anche il cortometraggio documentario prodotto da Kamera Film e Start Cinema, in collaborazione con l’Ass. Takku Ligey Ravenna & l’Ass. Ker Théatre Mandiaye NDiaye e con il sostegno di Ravenna Teatro - Teatro delle Albe.

 

Seguendo la preparazione di uno spettacolo teatrale e la sua tournée, Dem Dikk Africa – Africa andata e ritorno documenta la storia di tre giovani senegalesi Moussa Ndiaye, Adama Gueye, Serigne Fallou Diop, venuti in Italia con una borsa di studio per mettere in scena con il regista Alessandro Argnani e un attore e musicista Simone Marzocchi italiani, l’opera teatrale “Thioro la bambina scalza – un Cappuccetto Rosso senegalese”.

 

L’obiettivo dei tre protagonisti è di realizzare un progetto che possa poi vivere e crescere nella loro terra d’origine. Da qui il titolo per un’Africa non a senso unico, sulle tracce del sogno del padre di uno di loro, Mandiaye Ndiaye, che ha sperato e lottato per un futuro diverso per il Senegal e per il suo villaggio Diol Kadd. La sua idea di migrazione si è trasformata in una teoria scritta in un libro e condivisa da molti: promuovere la partenza delle persone con metodi regolari per raggiungere l’Occidente affinché lì possano apprendere, sviluppare capacità, cercare fondi e investimenti per poi tornare e ricostruire a casa un nuovo futuro.

 

A seguito della morte del padre, Moussa Ndiaye ne ha ereditato la mission, contribuendo alla istituzione di borse di studio che danno la possibilità a giovani senegalesi di venire in Italia a studiare. Così come il padre Mandiaye aveva sognato e sperato, vedremo alcuni giovani africani intraprendere un viaggio molto diverso dai soliti barconi e dai soliti sbarchi miserevoli. Giovani senegalesi che forse avranno un futuro diverso perché “qualcuno” ha lottato affinché un futuro diverso fosse possibile.

 

Il docufilm di Maria Martinelli, Moussa Ndiaye e Alessandro Argnani racconta una storia di migrazione diversa, nella forma di una reale esperienza di integrazione che attraverso il teatro dà vita ad un prodotto artistico dai confini estesi. Attraverso il cortometraggio-documentario vi raccontiamo il contesto di questo percorso, in cui nasce l’idea che un diverso tipo di migrazione sia possibile. Con lo spettacolo prossimo al debutto al Teatro Rasi di Ravenna, il 4 Magggio ore 21.00, prende vita “Thioro”, esito del percorso dei tre giovani protagonisti di Dem Dikk Africa e espressione artistica dell’incontro culturale raccontato dal documentario.

 

Giovedì 26 aprile alle ore 15 al Teatro Rasi è stato presentato il progetto in occasione della conferenza stampa di "Thioro la bambina scalza". Sono intervenuti: Ouidad Bakkali – Assessora alla Cooperazione internazionale del Comune di Ravenna; Alessandro Argnani – Regista dello spettacolo; Moussa Ndiaye – Organizzatore del Ker Théâtre Mandiaye Ndiaye; Maria Martinelli – Fondatrice Start Cinema e Kamera Film vincitrice del bando MigrArti; Claudio Casadio – Accademia Perduta/Romagna Teatri

Iscriviti alla nostra Newsletter

Privacy:

© Start Cinema